giovedì 23 marzo 2017

Tanto tempo

Tanto tempo è passato, troppo.
La mia vita è rimasta sospesa, tra
Depressione e sogni svaniti,
Unica cosa bella, la vedete,
La mia Edelweiss. 
Qui siamo a Gressoney,
Vacanza di 4 giorni che non avrei, 
Economicamente, dovuto fare.
Ho voluto rivedere la neve, per me e per lei,
Riprovare la sensazione di pace
E serenità, che solo la montagna mi da.
Per il resto ho trovato un equilibrio
Molto precario, mi sono attaccata
Alle cose materiali.
Aggiustare l'arredamento di questa micro casa, che, causa problemi familiari,
Dovrà rimanere tale per anni, e programmare le piccole vacanze con Edelweiss. 
Per fare queste risparmio su tutto, neppure una pizza...ma in fondo non saprei
con chi andare a mangiarla.
Ho ritrovato due carissime amiche di vecchia data, che però abitano lontano, mi hanno dimostrato veramente affetto, cosa in cui non speravo più. 
Per il resto, con un lavoro a 24 ore sono comunque fortunata ad avere questa piccola casa che è di mia madre.
La maglia. ...purtroppo ancora non riesco a
Riprendere a farla,
Edelweiss mi impegna, ma la realtà è che
Mi metto con i ferri in mano e la mente 
Naviga....passato, presente, un dolore
che non mi fa neppure riposare la notte.
Io che dormivo benissimo, dalla morte di Otto non ho dormito più, 
Mi sono aiutata con i sonniferi ma adesso non mi va più di esserne schiava, inoltre mia madre non sta bene e se c'è bisogno
Io devo essere vigile.
Anche stanotte mi sono addormentata 
Alle 5, forse qualcosa in più,
Quando vado a lavorare, ovviamente,
Diventa un bel problema. ......ma prima o poi mi passerà spero. 
Non ho più scritto perché, come mi è stato fatto chiaramente più volte capire,
Sino a quando siamo allegri e simpatici 
Le persone ti leggono,
Altrimenti la gente si scoccia, perché
Tutti hanno problemi e quando vengono
Sul web vogliono solo sorrisi.
Oggi non vi ho offerto sorrisi, 
Solo un saluto per chi, nel tempo,
Un pochino si era affezionata 
Al mio blog.
Non sempre la vita ci da ciò che vorremmo,
Non tutti hanno la forza di lottare.
Un saluto. 
Silvia







mercoledì 13 luglio 2016

Edelweiss

Edelweiss e la sua allegria,
un angelo con due occhioni meravigliosi,
molto buona, educatissima,
nella mia micro casa non ha rovinato niente,
è un angelo venuto dal cielo. 
Mi ama ed io la amo.

 La sua zampina <3 br="">
 E' un'amica ed una "figlia" per me.
Tornare a casa e trovare i suoi occhioni, mi da
 la forza di andare avanti.
Con Teo, il suo fratellone che vede ogni tanto.
Sono buoni amici....
in questa foto mi ricordano tanto Otto e Teo,
quando Teo era piccolino ed era l'ombra
di Otto.
Proprio ieri era un anno ,Otto mi manca sempre
come allora, non c'è giorno che non lo ricordi,
finchè ci sarò, lui vivrà sempre nei miei ricordi e
nel mio cuore.
I cani sono creature meravigliose,
essere amati da loro è un privilegio.



venerdì 8 aprile 2016

Un po di felicità

Scusate il mio silenzio,
a volte non dire niente è la cosa migliore.
Adesso, voglio dirvi invece,
con tanta gioia, 
che tra un mese arriverà questa signorina nella foto:
Miss Daylight Princess,
per gli amici Edelweiss.
Sono felicissima di poter avere la sua amicizia ed il suo amore,
non vedo l'ora di stringerla tra le braccia.
Teo il nostro Piccolino di 21 mesi avrà così una sorellina!
Otto il mio Tesoro Grande ci guarderà felice dal cielo.

 Ed ecco nel mio portico che spunta una 
Stella Alpina!!!!!!
la mia casetta si è rinnovata con nuovi arredi nel portico
ed una recinzione più alta ,
a prova di Edelweiss....
spero!!!!



Teo aspetta impaziente la sorellina!
Lui è un tenerone, è l'ombra di Marco, che adora,
ed ha un carattere coccolone.

Spero di tornare presto,
magari anche con qualche lavoro a maglia!!

Voglio ringraziare di cuore chi non mi ha abbandonato, 
chi mi ha scritto ed è passato a salutarmi.



giovedì 24 dicembre 2015

Merry Christmas, Buon Natale

Buon Natale
A chi mi ha sempre
Seguito,
Nonostante tutto.
Un grande abbraccio a voi.

giovedì 22 ottobre 2015

Ottobre





Ottobre è arrivato, 
È un mese che mi è
sempre piaciuto molto, 
con l'autunno che adoro.
Il mio giardino mi
regala questo splendore, 
vorrei poterlo condividere con 
chi non è più accanto a me.
Spero tanto di tornare
presto a lavorare a maglia,
era una grande 
Compagnia. 


martedì 22 settembre 2015

Lentamente passa il tempo

Sto mettendo a posto la  mia 
casa.....la  prima volta che venni ad abitare qui
ero felice, contenta della liberta'.
Adesso ogni cosa mi ricorda,
mi mette tristezza,
e sento che 
tutto e' cosi inutile.
Mi sforzo di vedere le cose belle,
il giardino a lungo desiderato,
il panorama e la tranquillita'...
ma poi mi manca la mia famiglia 
con cui condividere tutto.
Bisogna aver vissuto la mia vita
per capire la fatica ed il dolore.
passera'.
Un giorno forse.

giovedì 3 settembre 2015

..... la felicità

RISATE E FEllCITA'
ricordi ormai lontani.
 lavoro molto, così da tenermi
impegnata il più'
possibile.
La mattina un bel po di trucco 
e la la tristezza passa,
almeno agli occhidegli altri.
Poi si tira avanti .
Vedo che non capiscono, generalmente,
tutti quelli che mi stanno vicino,
il dolore per la perdita di Otto,
il desiderio di prendere un altro cane,
la grande solitudine , che spesso
mi si consiglia di riempire con viaggi....
come se una gita a Londra equivalesse ad
avere una famiglia.
Capisco il desiderio di consolarmi
ma davvero 
adesso io ho bisogno solo di pace.
Piango per Otto? Perche' lui piu'di tutti 
mi ha amata in questi anni,
piango per il resto?
si perche' ci ho creduto veramente,
tanto .
Tornero' a sorridere,
sicuramente un giorno.

venerdì 14 agosto 2015

Caro Ottino ♡

Amore mio bello mi manchi da morire
Non riesco ad andare avanti
Non riesco a vivere senza di te.
Ora che sono sola, non ho più
neppure la mia famiglia e Teo,
la solitudine e' la sola compagna dei
miei giorni.
Unica compagnia i nostri
ricordi, meravigliosi,
Splendidi,
iindenticabili. 
Caro Ottino. ...♡

giovedì 16 luglio 2015

Lettera ad Otto

....sei lassù? ???
Perché mi ricordo sai le corse su quel 
prato, ci siamo stesi e tu ti sei
rotolato in quell'erbetta meravigliosa. 
Ti scrivo perché non so come 
raggiungerti,
Ho provato a chiamarti forte, 
a piagere, a disperarmi,
ho provato tutto Ottino mio ,
ma non ti trovo da nessuna parte,
solo nei ricordi. 
So che hai resistito oltre
l'impossibile, per questo ti ringrazio, 
ma io senza te non riesco proprio 
a continuare. 
Ho seguito tutti i buoni consigli: 
" pensa che sia nell'altra stanza'',
''è nel tuo cuore'' tutte cose buonissime 
ma poi, quando ti giri improvvisamente e senza pensare metti su la pasta per te,allora capisci che quella pasta nessuno la mangerà. 
Caro Otto, piccolo mio,
io che ti ho accarezzato sino alla fine
ti chiedo di aiutarmi a capire ed a riuscire 
a pensare a noi , ai nostri momenti meravigliosi....in pratica tutti, 
senza questo terribile dolore che non mi fa 
più vivere.
Ricordi Teo che sembrava un pazzo scatenato? 
Da quando non ci sei più tu è diventato un altro, calmo, piuttosto triste a volte.
Pensa che tu sei volato in cielo Domenica, 
Lunedì all'alba non riuscivo a dormire e sono uscita con lui.
Era trasfomato, non era più il Teo
che ti veniva a dare i morsetti  
e ti correva dietro dando mille strattoni,
camminava tranquillo senza farsi distrarre, neppure da un cagnolino che gli ha ringhiato.
Ora Ottino, se questa mia lettera ti arriverà, 
mandaci un po del tuo buon senso,
del tuo immenso amore 
e fa che nei nostri cuori torni 
un alito di serenità. ....
perché se ne è andata tutta via
quando la tua anima è volata in cielo. 
Ed ogni tanto, se ti è possibile, 
torna nei nostri sogni,
anche solo per un attimo, 
sarebbe così bello poterti rivedere
ancora una volta.

Sotto questa foto, alcuni anni fa scrissi:
"E poi arrivi a casa a trovi Otto,
ed è tutto più bello''.
Come era vero.
Grazie Tesoro mio 
per questi meravigliosi
nove anni di Amore, Gioia, Passione
per la montagna, Coccole infinite,
Comprensione e soprattutto,
grazie di esserci stato, 
Sempre




sabato 27 giugno 2015

Un po di Otto


Un po di Otto, 
due grandi occhioni che
mi cercano sempre,
un cuore come nessuno mai.
Una malattia, per adesso sconosciuta, 
i vari veterinari, con analisi
contrastanti,
non sanno dare una diagnosi,
e lui sta svanendo piano piano.
Rimangono due occhioni che mi cercano
ovunque, 
un cuore che batte per me
e la sua forza di raggiungermi,
per riposare vicino a me.
Non so come andrà, 
vorrei essere ottimista ma 
l'evolversi delle cose non mi danno
molta speranza. 
Devo però dire che 
l'amore e la delicatezza, la discrezione, 
la costanza e tante altre mille
cose che mi ha dato e mi da Otto,
nessuno mai riuscirà mai lontanamente
ad avvicinarsi al suo animo.
Ringrazio Dio per averlo ancora
qui con me e per avermelo
dato, il mio bambino peloso.